Apri un nuovo gruppo Cerca gruppi

ACCEDI

×

italia

Proposte
Post
Gruppi

Elenco proposte

  • PROPOSTA STANDARD
    Nessuna categoria
    In attesa di data

    la simbiosi tra stato e chiesa è completamente a svantaggio dei cittadini e a favore del clero, che come sancito dagli articoli 7 e 8 della costituzione, e dai patti lateranensi rivisti poi nel successivo concordato con un decreto legislativo, ...

    88%
    20
    9
    Puglia
  • PROPOSTA STANDARD
    Democrazia, Istituzioni
    In attesa di data

    L'entrata in crisi dei classici sistemi di democrazia rappresentativa ha rilanciato l'esigenza di un intervento diretto dei cittadini nella gestione dello stato attraverso modelli di democrazia diretta o di democrazia liquida. Essendo l'opposizione a questo vento di cambiamento, da parte ...

    100%
    10
    4
    Italia
  • ORGANIZZAZIONE EVENTO
    Aggiornata
    15 Ago 2013

    lo scopo di questo ciclo di conferenze è dare a tutti una base di conoscenze sull'economica tale da poter fare scelte ponderate su questa materia in futuro.

    0%
    5
    7
    Liguria
  • PROPOSTA STANDARD
    Commercio, Finanza, Fisco
    In attesa di data

    A me non interessa se il presidente del consiglio si chiama Silvio Berlusconi , Matteo Renzi o Beppe Grillo .Se chi governa lo fa bene per me può stare li anche per 40 anni , non credo nella logica dell'alternanza ...

    100%
    2
    1
    Italia
  • PROPOSTA STANDARD
    Commercio, Finanza, Fisco
    In attesa di data

    l'idea dell'azionariato collettivo di sostituzione ha due finalità , la prima è quella di contabilizzare il debito pubblico riducendone il tasso di interesse e dunque migliorando il bilancio dello stato , la seconda quella di trovare le risorse per salvaguardare ...

    100%
    1
    0
    Italia
  • PROPOSTA STANDARD
    Commercio, Finanza, Fisco
    In attesa di data

    Perchè l'Italia stà sotto il 3%?Perchè ha bisogno di avere bassi tassi di interesse sull'alto debito che deve essere rifinanziato, ed i mercati hanno bisogno di indicatori positivi ed il 3% è uno di questi, il pareggio di bilancio è ...

    100%
    5
    2
    Italia
  • PROPOSTA STANDARD
    Aggiornata
    21 Set 2014

    Di seguito l'art. 34 del Decreto Sblocca Italia, l'idea è quello di riscriverlo completamente e presentarlo in aula come emendamentoArt. 34(Modifiche al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, per la semplificazione delle procedure in materia di bonifica e messa ...

    0%
    0
    0
    Europa
  • PROPOSTA STANDARD
    Aggiornata
    18 Apr 2015

    Lo scopo di questo documento è semplicemente quello di facilitare l’individuazione dei principi e valori che sono comuni ai gruppi.

    0%
    1
    25
  • PROPOSTA STANDARD
    Democrazia, Istituzioni
    Votation Finished Rejected

    Che i simpatizzanti del centrodestra il prossimo 23 Aprile si presenteranno ai gazebo per scegliere il proprio candidato alla Presidenza della Regione siciliana è poco probabile. L’incognita primarie si primarie no è ormai argomento che affascina più gli appassionati di ...

    /16927
    0
  • SEMPLICE
    Votation Finished Rejected

    PARTECIPA ED ELENCA I PROBLEMI DA RISOLVERE IN SICILIA

    /1
    0

Elenco post

Commercio, per l'Italia crescono le esportazioni extra Ue a settembre

Arrivano buone notizie per l'Italia dal fronte del commercio. A settembre l’intescambio commerciale con i paesi extra Ue, si stima che abbia avuto un incremento congiunturale. E questo vale tanto per le esportazioni (in crescita del 2,5%) che per le importazioni (+2,0%). A rilevarlo è l'Istat.

I numero congiunturali del commercio

commercio istatSecondo l'Istituto nazionale di statistica, l'aumento congiunturale delle esportazioni interessa tutti i raggruppamenti principali di industrie. Il risultato migliore si registra nel settore dei beni di consumo non durevoli (in salita del 3,3%) e in quello dei beni strumentali (crescita...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 25 Ott 2019 alle 12:46 | Commenti (0)
| |

Economia italiana, continua la frenata. E gli investimenti sono fermi

Non sono numeri incoraggianti, quelli evidenziati dal centro studi di Confindustria nel rapporto flash di settembre 2019 sull'economia italiana.

I numeri dell'economia italiana

economia italianaSi manifesta ancora un rallentamento, tanto dell'industria quanto degli investimenti. A luglio la produzione è scesa allo 0,3%, mentre per agosto si attende solo un lieve miglioramento. Anche gli investimenti evidenziano una certa fiacchezza visto che gli indicatori del terzo trimestre evidenziano un calo, mentre nel secondo c'era stato un incremento del 1,9%. Ricordiamo che nel secondo trimestre il PIL italiano era stato piatto.

La fiducia delle...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 02 Set 2019 alle 17:57 | Commenti (0)
| |

Spesa media mensile delle famiglie, nel 2018 nessuna variazione d rilievo

Secondo quanto comunica ISTAT, la spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è stata di 2.571 euro. Non c'è stata una variazione significativa rispetto all'anno precedente, appena +0,3%.

Valori di spesa media mensile

spesa media famiglieQuel che conta ancora di più è che la spesa media mensile è cresciuta meno dei prezzi nel corso del 2018. Infatti se consideriamo che l'inflazione è stata dell'1,2% (variazione per l’intera collettività nazionale, NIC), in termini reali la spesa diminuisce dello 0,9%, segnando così una contrazione. Non accadeva dal 2013. La spesa media...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 11 Giu 2019 alle 12:28 | Commenti (0)
| |

Spese funebri, gli italiani spesso devono ricorrere al prestito

Tra le tante spese che ci si trova ad affrontare nel corso della vita, quella senza dubbio emotivamente più dolorose sono le spese funebri. Ma oltre allo stress emotivo, questo tipo di costi può essere pesantissimo anche sotto l'aspetto strettamente economico. Al punto tale che molti sono costretti a indebitarsi.

Quanto ci costano le spese funebri

Lo rivela una indagine realizzata da mUp Research in collaborazione con Norstat per il portale Facile.it. In media, le spese funebri si aggirano sui 3.180 euro, con picchi anche di 6mila euro ed oltre. Certo, esiste funerale e funerale. Come è facilmente immaginabile infatti, il...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 03 Giu 2019 alle 20:55 | Commenti (0)
| |

Prezzi all'ingrosso, il 2019 inizia con un calo per le carni

Scendono i prezzi all'ingrosso delle carni, mentre salgono quelli del comparto caseario e cerealicolo. Questi sono i dati rilevati da Unioncamere, relativi al mese di gennaio 2019.

L'andamento dei prezzi all'ingrosso di gennaio

prezzi all'ingrossoIl segno negativo è quindi diffuso per il settore delle carni, con prezzi all'ingrosso in discesa del 4,5% rispetto alle rilevazioni di dicembre. Spicca soprattutto il calo del pollame, che giunge al 18,1%. Peraltro il trend ribassista era già cominciato il mese scorso. Vanno giù anche i prezzi del tacchino, scesi dell’11,6%. Se consideriamo anche lo scorso anno, il ridimensionamento...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 25 Feb 2019 alle 16:52 | Commenti (0)
| |

Economia italiana: il PIL cala dello 0,2% nel quarto trimestre 2018

Per il secondo trimestre consecutivo, l'economia italiana registra una contrazione. Lo hanno evidenziato i dati provvisori di ISTAT, secondo i quali nel periodo ottobre-dicembre 2018 c'è stata una crescita di -0,2%, dopo il -0,1% del trimestre precedente.

La fotografia dell'economia italiana

pilSi tratta peraltro del peggiore risultato dell'economia italiana negli ultimi 5 anni. L'ultima volta che ci fu un calo trimestrale simili era stato nel 2013, aed anche allora il Pil segnò -0,2%. Questi dati fanno entrare l'Italia in recessione tecnica (che appunto scatta dopo due trimestri di fila in contrazione). Nel...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 31 Gen 2019 alle 16:03 | Commenti (0)
| |

Economia italiana: il PIL cala dello 0,2% nel quarto trimestre 2018

Per il secondo trimestre consecutivo, l'economia italiana registra una contrazione. Lo hanno evidenziato i dati provvisori di ISTAT, secondo i quali nel periodo ottobre-dicembre 2018 c'è stata una crescita di -0,2%, dopo il -0,1% del trimestre precedente.

La fotografia dell'economia italiana

pilSi tratta peraltro del peggiore risultato dell'economia italiana negli ultimi 5 anni. L'ultima volta che ci fu un calo trimestrale simili era stato nel 2013, aed anche allora il Pil segnò -0,2%. Questi dati fanno entrare l'Italia in recessione tecnica (che appunto scatta dopo due trimestri di fila in contrazione). Nel...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 31 Gen 2019 alle 12:55 | Commenti (0)
| |

Imprese, l'Italia cresce anche nel 2018: +31650 unità

Nonostante le molte difficoltà, il numero di imprese italiane è in aumento. Il saldo tra aperture e chiusure infatti è positivo di 31650 unità, anche se si avvertono segnali di indebolimento da non trascurare.

Il quadro delle imprese in Italia

impreseI dati del sistema imprenditoriale italiano sono evidenziati dalle Camere di commercio. Nel corso del 2018 sono state registrate 348.492 nuove imprese (in calo di 8.500 rispetto al 2017). Tuttavia, le cancellazioni sono state molte di meno, ovvero 316.877 (però quasi 6mila in più rispetto all’anno precedente). Benché sia evidente qualche passo indietro rispetto al...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 29 Gen 2019 alle 09:39 | Commenti (0)
| |

Retribuzione media in discesa, lo dicono i dati ISTAT

La retribuzione media nel settore privato è scesa di circa 4 centesimi. Lo ha evidenizato Istat, che ha precisato il passaggio da 14,01 euro l'ora che erano corrisposti nel 2015 ai 13,97 che sono stati corrisposti nel 2016. L'importo rimane comunque superiore alla retribuzione media del 2014, ovvero 13,80 euro.

I dati sulla retribuzione

retribuzioniLa metà dei dipendenti del settore privato percepisce una retribuzione oraria pari o inferiore a 11,21 euro. L'importo è più elevato se si prendono i contratti già esistenti, che hanno una retribuzione media di 12,25 euro. I nuovi rapporti di lavoro, quelli stipulati nel 2016,...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 11 Dic 2018 alle 16:19 | Commenti (0)
| |

Manovra economica, Draghi e l'Eurogruppo in pressing sul ministro Tria

Continua a scorrere inesorabile il conto alla rovescia per il Governo, affinché presenti le modifiche alla manovra economica richieste dalla UE. Intanto il ministro dell’Economia Giovanni Tria incontrerà venerdì prossimo al Tesoro il presidente dell’Eurogruppo, Mario Centeno.

Anche l'Eurogruppo contro la nostra manovra economica

draghiIn questa "partita" tra Londra e Bruxelles, l'Eurogruppo è naturalmente schierato con Bruxelles. Durante la riunione di lunedì (da sempre rigidamente segreta) è infatti partita la richiesta al nostro Governo di aggiustare il testo della manovra...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 07 Nov 2018 alle 17:00 | Commenti (0)
| |

Debito pubblico, l'Italia respira. Ad agosto cala dai livelli record

Il debito pubblico italiano torna a scendere, dopo aver registrato un nuovo record a luglio. Secondo i dati resi noti da Bankitalia infatti, ad agosto c'è stata una diminuzione di 15,5 miliardi rispetto al mese precedente, che ha portato il valore a 2.326,5 miliardi di euro.

Se il contributo delle amministrazioni centrali è stato molto positivo, visto che il debito è diminuito di 15,7 miliardi, è andata ancora una volta male riguardo alle amministrazioni locali che invece hanno fatto incrementare il debito di 0,2 miliardi. Il debito degli Enti di Previdenza non ha invece subito apprezzabili variazioni.

Le ragioni...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 15 Ott 2018 alle 16:03 | Commenti (0)
| |

Borse in calo. Oltre all'incertezza sull'Italia pesa la FED

Chiusura debole per Piazza Affari in attesa della presentazione del documento di aggiornamento al Def in Parlamento e sulla scia del calo di Wall Street e delle altre Borse europee. A innescare le vendite sono anche i timori di un rialzo della Fed sui tassi il mese prossimo dopo dati macroeconomici Usa migliori delle attese (in particolare gli ordini di fabbrica superiori alle stime, che lasciano presagire un inasprimento della politica della Fed sui tassi al Comitato Federale del 7/8 novembre).

L'andamento delle Borse

A Milano l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,59% a 20.612 punti. Nella norma gli scambi, per 2 miliardi di euro di controvalore. ...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 04 Ott 2018 alle 19:43 | Commenti (0)
| |

Mercati tesi per le scontro UE-Italia sul deficit

Lo scontro tra Italia e UE sul deficit ha messo in allarme i mercati. Dopo la pubblicazione della nota di aggiornamento del Def, il ministro Tria è andato a illustrare la situazione all'Eurogruppo, invitando anche i partner europei a stare "tranquilli" perché il debito/pil scenderà nel 2019. Il ministro dell'Economia tornerà a Roma questa sera, senza partecipare all'Ecofin di domani.

La situazione di Borse e mercati

mercatiNel frattempo però i mercati vivono una certa tensione. Dopo un rimbalzo iniziale, Piazza Affari chiude in calo con il Ftse Mib cede lo 0,49% a 20.609 punti. Frenano soprattutto i titoli...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 01 Ott 2018 alle 19:23 | Commenti (0)
| |

Eurozona e Italia nel mirino di S&P: tagliate le stime sul PIL

A pochi mesi di distanza dall'ultima volta, l'agenzia di rating S&P è tornata a tagliare la stima del Pil italiano (e anche dell'Eurozona). L'agenzia ha infatti portato il valore dal precedente 1,3% ad un più modesto 1,1% per il 2018 e dall'1,2% all'1,1% per il 2019. Sempre che non scattino le clausole di salvaguardia dell'Iva. In tal caso il pil 2019 crollerebbe a +0,6%, i consumi a +0,3% mentre l'inflazione potrebbe salire fino a +2,6%.

L'analisi di S&P su Italia ed Eurozona

eurozonaGià un paio di mesi fa era stato operato un taglio, motivato dalla incertezza sulle politiche e sul commercio,...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 26 Set 2018 alle 18:07 | Commenti (0)
| |
Tags: italia, pil, eurozona, s&p

Zona Euro, bilanci e deficit: Moscovici attacca l'italia, Di Maio e Salvini rispondono

Cresce la tensione tra Italia ed UE. Il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha infatti bacchettato il nostro Governo parlando dell'Italia come di un possibile problema perla zona euro, chiedendo che l'esecutivo presenti un bilancio credibile per l'anno. Pronta è arrivata la doppia risposta dei vice-premier Di Mario e Salvini.

Moscovici, l'Italia e la zona Euro

moscovici zona euroMoscovici ha parlato in occasione di una conferenza stampa a Parigi, affermando che l’Italia deve ridurre il debito pubblico nel suo stesso interesse. Ha dato inoltre del bugiardo a chi pensa che si possano rilanciare...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 13 Set 2018 alle 17:58 | Commenti (0)
| |

PIL italiano, Moody's taglia le previsioni ma conferma: Europa solida

Brutto colpo per l'economia italiana, che secondo l'agenzia di rating Moody's è l'unica della eurozona che non riesce a dare una bella sgasata alla propria crescita. L'agenzia ha abbassato le sue stime riguardo al Pil italiano, portandole dall'1,5% all'1,2% per il 2018 e dall'1,2% all'1,1% per il 2019. La motivazione è la "forza inferiore alle attese" manifestata dall'economia nel secondo trimestre del 2018.

La revisione è riportata nell’aggiornamento di agosto del Global Macro Outlook dell'agenzia. Moody's ritiene inoltre che la nostra economcia globale, pur...(continua a leggere)

Inserito da helena ricci il 23 Ago 2018 alle 17:21 | Commenti (0)
| |

Proposta per i dissidenti M5S

Propongo ai dissidenti ed espulsi del M5S, di appoggiarsi a questa piattaforma per discutere in modo libero, insieme ai cittadini dissenzienti, come muoversi in futuro.

In particolare vorrei porre queste domande:

Pensate possa essere una buona alternativa utilizzare questa piattaforma come piattaforma ufficiale? Pensate che servano altri strumenti o modifiche?

C'è possibilità di cambiare il M5S dall'interno?

Se non esiste possibilità di cambiare il movimento dall'interno, cosa proponete?

Intendete mantenere continuità con lo spirito del movimento?

Il programma in 20 punti, eventualmente integrato, potrebbe essere mantenuto...(continua a leggere)

Inserito da Manuel Simonini il 06 Mar 2014 alle 13:50 | Commenti (9)
| |

PROJECT CYCLE MANAGEMENT, P.C.M., ELABORAZIONE CICLICA DEI PROGETTI

Saranno perseguite tutte indicazioni del Movimento Cinque Stelle, con la particolarità di proporre soluzioni alle problematiche esistenti con l'ausilio di tutti attraverso Il Project Cycle Management, PCM, che dalle problematiche arriva alla soluzione dei problemi con la condivisione e la partecipazione di tutti i cittadini.

Riduzione dei costi della politica

Sintesi delle cose che vorrei vedere effettuata come per la riduzione dei costi della politica. - - Eliminare il senato : a che serve? Questo riduce il numero di parlamentari e snellisce l'iter procedurale delle leggi -- Abolire la figura del presidente della repubblica : il suo ruolo può essere preso dal presidente dell'unica camera del parlamento per la parte istituzionae e di "arbitro della politica", ed invece dal capo del governo per la parte di "capo dello stato". - - Ridurre il finanziamento pubblico dei partiti, riducendolo ad un contributo annuale di dieci centesimi per voto (quinti una spesa annua di 5 milioni di euro), da elargire non ai partiti ma ai gruppi...(continua a leggere)

Inserito da Francesco Bochicchio il 21 Lug 2013 alle 10:33 | Commenti (0)
| |

Elenco gruppi

  • Movimento 5 Stelle Avigliano

    Movimento 5 Stelle Avigliano

    Questa è la piattaforma per le discussioni (e votazioni) on-line del MoVimento 5 Stelle Avigliano, già presente sul MeetUp.

    Il M5s Avigliano non è un partito, ma una libera associazione di cittadini; non ha ideologie da difendere e si ispira al Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, al suo Programma e al Non-Statuto.

    Il M5s Avigliano vuole realizzare un efficace scambio di opinioni personali attraverso il confronto democratico che avviene sul territorio e on-line, il tutto attraverso sistemi trasparenti che permettano la più ampia partecipazione possibile.

    Per fare questo abbiamo pensato alla rete e agli strumenti che ci mette a disposizione e pertanto, oltre alla nostra presenta sul MU e qui su Airesis, siamo anche su Facebook con una nostra Pagina.

    Airesis ci sembra un'ottima piattaforma per elaborare discussioni, analizzarle, integrarle e metterle a votazione.

    15
    15
    0
  • italia

    italia

    Il 17 Marzo 2016 per l'Anniversario dell'Unita d'Italia si costituisce

    ITALIA DEMOCRATICA COSTITUZIONALE

    Associazione non riconosciuta creata per cambiare l'Italia nel rispetto dell Art.18 della Costituzione Italiana per proporre collaborativamente e deliberare democraticamente  soluzioni di valenza nazionale nelle forme partecipative riconosciute dalla nostra Costituzione. Decidiamo con il metodo Airesis e promuoviamo IDC per diventare una massa critica sufficiente a poter bloccare una legge e cioè, 500000  aventi diritto di voto in accordo su un quesito referendario di cui saremo i diretti promotori.

    Come raggiungeremo la massa critica?  Facendo iscrivere responsabilmente amici e parenti

    Con la funzione "INVITO" sulla sinistra, arriverà un messaggio che guiderà il ricevente qui.

     

    La meta ora è fare massa critica.

    38
    3
    0
  • #FAREMOGRAZIELASICILIA DI REMO PULCINI SICILIA 3.0. ELEZIONI

    #FAREMOGRAZIELASICILIA DI REMO PULCINI SICILIA 3.0. ELEZIONI

    #FAREMOGRANDELASICILIA ORGANIZZAZIONE DI REMO PULCINI ESPERTO DI MARKETING POLITICO ED AUTORE DI CAMPAGNE MEDIATICHE POLITICHE NAZIONALI.

    ORGANIZZAZIONE A SOSTEGNO DI NELLO MUSUMECI PRESIDENTE DELLA SICILIA2017

    UN GRUPPO PER INDIVIDUARE E RENDERE PARTECIPE IL POPOLO SICILIANO CON INIZIATIVA DI DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA 3.0.

    SCRIVI E PARTECIPA ELENZANDO: PROPOSTE, TEMEATICHE, INIZIATIVE, SOLUZIONI E PROBLEMATICHE CHE AFFLIGGONO LA SICILIA.

Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more