Start a new group Find groups

LOGIN

×

finanza

Proposals
Postovi
Grupe

Proposals

  • STANDARDNI PRIJEDLOG
    Commerce, Finance, Taxes
    Ažurirano
    12 Lip 2013

    Il problema lo conosciamo tutti: la crisi economica che attanaglia l'Italia.La causa del problema è meno chiara, anche perché le concause sono molte. Da un punto di vista macroeconomico il primo problema è da ricercarsi nella crescente fuga di capitali ...

    8 EVALUATIONS
    59%
    20
    15
  • STANDARDNI PRIJEDLOG
    Democracy, Institutions
    Čeka datum

    Da tempo, economisti e politologi, quasi sempre legati a visioni neo-liberiste, ci terrorizzano con gli spettri dei mercati. Ci ammoniscono, soprattutto dopo la vittoria del m5s, sui disastri inimmaginabili che ci costerebbe una nostra uscita dall’euro. Faccio solo presente a ...

    67%
    10
    5
  • STANDARDNI PRIJEDLOG
    Commerce, Finance, Taxes
    Čeka datum

    La grande distribuzione ha letteralmente spazzato via migliaia di piccole attività commerciali e artigianali inaridendo i centri storici che svuotati dalle attività produttive si sono desertificati. Le amministrazioni locali e non hanno permesso tutto ciò creando danni irreversibili e consentendo ...

    86%
    16
    9
    Italy
  • STANDARDNI PRIJEDLOG
    Commerce, Finance, Taxes
    Odobreno
    28 Srp 2013
    10:15 POSLIJE PODNE

    Sostituire le attuali monete da 1€ e 2€ con banconote cartacee così da attribuire maggior valore psicologico al denaro e di conseguenza anche economico.

    12/16945
    3
    Italy
  • STANDARDNI PRIJEDLOG
    Commerce, Finance, Taxes
    Čeka datum

    Obbiettivo 1Informare e coordinare a livello nazionale una campagna di boicottaggio del gioco d'azzardo a tutti i livelli, dalle slot machine, alle schedine del lotto e supernalotto, al poker on-lineObbiettivo 2Definire la strategia per la diffusione della protesta.obbiettivo 2Definire linea ...

    100%
    2
    0
    Italy

Postovi

Mercati meno tesi per la questione USA-Iran, il petrolio scende

Il rischio di interruzioni nella fornitura di petrolio calano, e così le quotazioni dell'oro nero imboccano la via della discesa dopo quattro sedute in rialzo.

La tensione USA-Iran fa meno paura ai mercati

mercati e petrolioGli investitori erano rimasti scossi dall’uccisione del generale iraniano Soleimani per mano statunitense, ed avevano temuto seriamente che questo avrebbe comportato delle interruzioni immediate dell’offerta in Medio Oriente. Di conseguenza tanto il Brent quanto il WTI erano saliti in modo repentino. Il Brent aveva raggiunto i livelli massimi da settembre, mentre il greggio WTI aveva toccato i massimi da aprile.

Una maggiore...(keep reading)

Added by helena ricci on 07 Sij 2020 u 06:28 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |

Borsa di Milano in controtendenza rispetto al resto d'Europa. Brilla Atlantia

Indici in crescita alla Borsa di Milano, dove il paniere principale ha chiuso in rialzo dello 0,45% a 23.630,77 punti. Piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 25.783 punti. Guadagni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (+0,26%); sulla parità il FTSE Italia Star (-0,05%). La Borsa italiana si è mossa in controtendenza rispetto agli altri listini europei. Francoforte lascia sul terreno lo 0,89%, Parigi lo 0,39% mentre Londra chiude quasi invariata (+0,08%).

In Borsa brilla Atlantia

borsaSi distinguono a Piazza Affari i settori chimico (+2,21%), utility (+1,10%) e automotive (+0,86%). Sul paniere...(keep reading)

Added by helena ricci on 17 Pro 2019 u 08:22 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |

Finanza con gli occhi puntati sulla Gran Bretagna. Ma ci sono anche i meeting delle banche centrali

E' una settimana scarna per quanto riguarda i dati macro, ma molto ricca di appuntamenti per il mondo della finanza. Il clou sarà l'appuntamento elettorale in Gran Bretagna, ma poi ci sono diversi meeting delle banche centrali.

La finanza guarda in Gran Bretagna

finanza e eventiCome anticipato, l'evento più atteso dalla finanza sono le elezioni generali nello UK, soprattutto per le conseguenze riguardo Brexit. I sondaggi danno molto avanti Boris Johnson, che dovrebbe vincere le elezioni e preparare una uscita “ordinata” dalla UE nella prima parte del 2020. La portata dell'evento è tale...(keep reading)

Added by helena ricci on 09 Pro 2019 u 10:40 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |

Mercati tesi per via della guerra dei dazi. Borse in netto calo

Il timore di una guerra commerciale ha zavorrato le Borse europee, che chiudono in profondo rosso. Milano scivola del 2,4%, in linea con i listini europei e con l'andamento negativo di Wall Street. L'indice Stoxx 600 cede il 2,07%. In forte calo Francoforte (-2,46%) con il Dax a 12.270 punti; Londra (-2,27%) ed il Ftse 100 a 7.508 punti; Parigi (-1,92%) ed il Cac-40 a 5.283 punti e Madrid (-1,78%) con l'Ibex-35 a 9.617 punti.

La giornata dei mercati

mercatiTra i titoli sotto i rilfettori, c'è da segnalare a Piazza Affari il tonfo per Prysmian (-10%), dopo la revisione al ribasso della guidance sull'ebitda dell'anno, comunicata...(keep reading)

Added by helena ricci on 25 Lip 2018 u 07:04 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |

Dopo il voto in Grecia... la "politica" decide che ...bisogna piegarsi.

E oggi purtroppo mi ritrovo a fare questo post...

Grecia svenduta per far arrivare un po' di euro nelle banche. Fra un anno gli euro saranno finiti e i greci non avranno più nulla di proprietà pubblica.
Complimentoni... I greci si sono cagati in mano, e la finanza mondiale li ha messi al guinzaglio.
Tanto vale che avessero calato le braghe un anno fa, risparmiando i siparietti che abbiamo dovuto vedere.
...eppure una via d'uscita c'era: l'emissione di valuta complementare... non che sarebbero state rose e fiori, ma avrebbero avuto una prospettiva d'uscita.

Interessante il commento di un anonimo (horus?) sul Fatto...(keep reading)

Added by Luca Zanellato on 13 Srp 2015 u 02:47 POSLIJE PODNE | Comments (2)
| |

Zygmunt Bauman. libero flusso di capitali, nel mondo, senza controllo politico

Il sociologo anglo-polacco Zygmunt Bauman [...] ha tenuto una conferenza a Piacenza, ed è lì che Emiliano Silvestri lo ha intervistato. Perché ha parlato di libero flusso di capitali, nel mondo, senza controllo politico? “Ne ho parlato perché succede; 50 anni fa c’era una mutua dipendenza tra capitale e lavoratori; avevano bisogno l’uno dell’altro. Gli impiegati, i lavoratori, avevano bisogno del capitale per sopravvivere, il capitale aveva bisogno dei lavoratori per tenere in piedi l’impresa e renderla autonoma e più remunerativa. Ora questo contratto è letteralmente rotto; perché i lavoratori sono ancora legati come prima, ai loro territori,...(keep reading)

Added by Ivano Paolo Todde on 14 Srp 2013 u 05:04 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |

NO ALLE GRANDI BANCHE

Il sistema della speculazione sta fagocitando le nazioni ad un ritmo crescente. Nella nostra Italia le basi per il saccheggio dell’economia produttiva ad opera degli squali dei mercati globalizzati sono state poste soprattutto negli anni Novanta, quando hanno riscritto le regole bancarie e lanciato le privatizzazioni e le liberalizzazioni.

Sono stati gli esperti, i tecnici, i politici “rispettati all’estero” che hanno gestito questo processo, sempre con la promessa di rendere il paese più moderno, più efficiente. Ma l’efficienza è arrivata solo per le grandi banche e i fondi che beneficiano dell’impoverimento di tutti noi.

Salviamo la Gente. Riformiamo le Banche. Processiamo i...(keep reading)

Added by Tommaso Esposito on 04 Lip 2013 u 03:16 POSLIJE PODNE | Comments (0)
| |
Tags: banche, finanza

Grupe

There are no groups with this tag

Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more