Start a new group Find groups

LOGIN

×

Standard Proposal Valorizzazione della lingua Sarda

You cannot participate at this proposal because you are not currently logged in. Login . ×
The debate will continue until they have participated 22 people.
If the proposal gets a maturity over 60% it will go to the voting phase. If however it gets a rank below 40%, it will be abandoned.
The debate will continue if the rank remains between these two thresholds, regardless of time or the number of evaluations .

Problema e/o ostacoli

Il Ministero dell’istruzione non potrà consentire sviluppi a proposte che implichino una modifica sostanziale o riduzione del programma ministeriale sull’intero territorio nazionale.

Altro ostacolo alla diffusione della lingua sarda è rappresentato dal limite assoluto inerente contributi economici, su cui non è dato fare alcun affidamento.

Esperienze simili

La proposta è di un consolidamento e rafforzamento di quanto già applicato, per quanto riguarda altre realtà italiane degne di nota: Il Ladino in Trentino ed il Furlan in Friuli.

Stakeholders (persone coinvolte)

La diffusione della Lingua Sarda presuppone il coinvolgimento di tutti i cittadini su diversi livelli:

- le amministrazioni locali, che mettono a disposizione strumenti, strutture e personale, si pensi ai bibliotecari, archivisti, bidelli etc.;

- il personale didattico nel suo insieme, con particolare partecipazione degli insegnanti interessati direttamente ai vari progetti;

- le famiglie che devono supportare gli studenti, nel periodo didattico e possibilmente senza soluzione di continuità, favorendo l’interesse e l’apprezzamento alla e della “limba”

- in ultimo, tutti gli studenti coinvolti dal programma.

Requisiti della soluzione

Applicazione dell’art. 5 dello Statuto con una nuova legge sulla lingua che superi la vecchia L.R. 26/97.

La presente proposta è sostanzialmente in linea con le norme esistenti ed in particolare non va in contrasto con le vigenti: Legge n. 482/99 e Legge Regionale n. 3/2009;

Si propone l’inserimento didattico per almeno n. due ore settimanali in lingua sarda di una materia inerente il programma didattico ministeriale( già previsto dalla L.R. 7 agosto 2009, n. 3, art. 9, comma 10, lett. b) “SPERIMENTAZIONE, NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO, DELL'INSEGNAMENTO E DELL'UTILIZZO VEICOLARE DELLA LINGUA SARDA IN ORARIO CURRICOLARE”). Scuole, biblioteche, ludoteche, centri di aggregazione sociale, enti che si occupano di formazione e didattica dovranno incentivare l’utilizzo veicolare della lingua sarda per favorire un’educazione bilingue già dall’infanzia.

Solution 1:

Descrizione della soluzione

CULTURA E LINGUA SARDA

Unica maniera per promuovere efficacemente una politica per il bilinguismo italiano –sardo è quella di dare alla nostra lingua anche una funzione economica, la lingua sarda potrebbe migliorare la qualità occupazionale del territorio, aiutare a trovare un lavoro o a migliorarlo. Se la nostra lingua a casa nostra è un fatto di cultura allora nei luoghi di cultura (biblioteche, musei, archivi…) agli operatori deve essere richiesta per legge la conoscenza della lingua sarda. Chi già vi lavora deve essere formato attraverso appositi corsi gratuiti di lingua che si svolgono da anni in tutti i centri dell’isola. Nella stessa legge, nei concorsi pubblici bisogna prevedere dei bonus per chi conosce la lingua sarda. Ricordiamoci che in altre Regioni anche d’Italia (Trentino) la conoscenza della lingua minoritaria è obbligatoria attraverso il conseguimento del così detto patentino. Azione politica per una ratifica dignitosa della Carta Europea delle Lingue Regionali o Minoritarie.

Attuazione
nel primo programma didattico utile disponibile;

Soggetto attuatore e verifica

Regione Sardegna, Assessorato alla Pubblica Istruzione - Cultura;

Risorse necessarie e loro reperimento

Trattandosi di reperimento di personale didattico già portatore di bagaglio linguistico adeguato, e già retribuito per l’insegnamento del programma ministeriale, con la sola variante che detto programma verrà sviluppato in lingua sarda, pertanto non risulta necessario individuare particolari risorse economiche per l’attivazione del programma;

Aspetti etici, ambientali, sociali

Come già ampiamente documentato dalla ricercatrice di fama mondiale di linguistica acquisizionale all’università di Edimburgo, prof. Antonella Sorace, sull’apprendimento delle lingue minoritarie, l’apprendimento del Sardo, non solo non disturba l’apprendimento dell’italiano, ma lo facilita; facilita altresì l’apprendimento delle lingue straniere;

Il bambino che conosce due lingue ha un maggiore sviluppo cognitivo, cioè ha un maggior senso della realtà e di ciò che gli sta intorno, inoltre ha un cervello che riesce a focalizzare meglio l’attenzione su questioni specifiche. Bilinguismo non significa conoscenza perfetta di due lingue, ma esposizione a due lingue: in Sardegna questo è un elemento presente e molto forte (vedi Oppo Anna (a cura di), Le lingue dei sardi. Una ricerca sociolinguistica, Rapporto finale, Regione Autonoma della Sardegna, Cagliari, 2007, in www.regione.sardegna.it).

Il cervello bilingue pare goda di una salute più duratura rispetto a quello monolingue: il bilinguismo attivo può rallentare i processi di declino cognitivo che si verificano nella terza età, può migliorare la qualità della vita, essere bilingui significa avere due lingue e due culture di riferimento, significa entrare a far parte di un’Europa plurilingue e multiculturale con solide basi di confronto, una maggiore ricchezza e competitività. Un popolo senza lingua è un popolo senza cultura e un popolo senza cultura è un popolo senza futuro.

Prima si inizia a trasmettere la lingua minoritaria e maggiori e più precoci saranno i benefici.

Si ritiene che queste siano ragioni più che sufficienti per rafforzare la trasmissione della lingua sarda ai nostri figli.

This section has not yet been compiled. Help the editor by inserting a contribution!

This section has not yet been compiled. Help the editor by inserting a contribution!

This section has not yet been compiled. Help the editor by inserting a contribution!

Most recent | Most evaluated
Ajax loader
Loading contributions, please wait...

Mark the contribution

You can point out to the editors of the proposal that this contribution does not contain relevant information to find a solution to the proposal.
If the contribution is marked 3 times, the editors of the proposal can delete it from the discussion and place it in the "noise" folder.

Non attinente alla discussione o non costruttivo
Duplicato

Report the contribution

You can point out to the webmaster that this contribution violates the laws currently in force.
Once the infringement is ascertained the contribution will be removed. Don't abuse this tool.

Contenuti commerciali o spam
Pornografia o materiale a carattere esplicitamente sessuale
Incitamento all'odio o violenza
Materiale protetto da copyright
×
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more